"Non fatevi tesori sulla terra, dove la tignola e la ruggine consumano, e dove i ladri scassinano e rubano; ma fatevi tesori in cielo, dove né tignola né ruggine consumano, e dove i ladri non scassinano né rubano. Perché dov'è il tuo tesoro, lì sarà anche il tuo cuore." Matteo 6,19-21

Indirizzo del nuovo blog

QUESTO E' IL NUOVO BLOG: Cristo è la Soluzione

lunedì 3 settembre 2012

Mah...

Leggo e riporto questa notizia, per chi non la conoscesse, e che rischia di cadere nel dimenticatoio grazie anche a una forma mentis che sembra ci stia abituando ad accettare come inevitabile e normale quello che in effetti non lo è. 

tratto da 
LEGGILO.net




Salerno: 40enne incensurato e disabile in cella per aver bevuto due birre Incredibile storia di un operatore sociale al quale anni fa è stata amputata la gamba sinistra. Da alcuni giorni si trova in carcere per guida in stato di ebrezza Nel 2009 fu fermato ad un posto di blocco dove risultò positivo all’alcol test per aver bevuto due birre. Marco Penza, originario di Casalvelino, in provincia di Salerno, operatore sociale di 40 anni, incensurato e disabile per l’amputazione della gamba sinistra, al momento in carcere da 10 giorni e ne dovrà scontare altri 20. Il fatto risale a circa 3 anni fa, ora Marco sta scontando 30 giorni di carcere grazie a un’avvocato poco presente e da un magistrato intento a godersi le proprie ferie. Ma non solo, Marco in carcere, è stato costretto dalla polizia penitenziaria a togliersi la protesi della gamba, perche’ secondo loro la protesi puo’ trasformarsi in arma contundente.

continua a leggere qui

p.s.. colgo l'occasione, con questo post, di salutare caramente tutti le amiche e gli amici blogger di sempre (che leggo a volte tramite Google Reader) con la promessa di un mio ritorno a breve nella blogosfera!

giovedì 8 marzo 2012

CIAO ALESSANDRO....


L'avevo conosciuto tanti anni fa presso la missione cristiana evangelica 'Cristo è la risposta' poi persi i contatti fino a qualche mese fa quando tramite il suo blog l'ho potuto seguire nel suo ultimo viaggio missionario in Africa. In quel periodo e in seguito ci sentimmo per telefono. 

Purtroppo Alessandro Sacco è morto in un tragico incidente l'altra notte in Messico, dove era andato per una nuova missione. Prima di partire aveva scritto questo suo ultimo post che vi invito a leggere per il suo valore. 

"Pace a tutti.
sono in partenza per il Messico. Volevo condividere con voi una cosa che mi è successa.
Ieri sera durante una riunione di preghiera il Signore mi ha dato una visione.
Vedevo me stesso di spalle, ero alto e magro e di fronte a me c'era una lunga scala
dorata. All'improvviso sono comparsi 4 scalini e io ho corso verso loro ed ho aperto una specie di porta.
C'era un cielo di un azzurro stupendo e all'improvviso una fortissima luce mi ha attraversato il corpo ed una voce mi ha detto:"Manca ancora poco e ci incontreremo".
Io sono sereno. Pregate per me, per questo mio viaggio e per il mio precario stato di salute.
Ritornerò in aprile se Dio vorrà.
Un abbraccio a tutti voi in Cristo Gesù.

Alessandro Sacco"

Il dolore è grande mitigato solo dal sapere che ora è con il Signore. 


Ciao Alessandro,  prego Dio di darmi la grazia di poterti vedere un giorno in cielo......

giovedì 2 febbraio 2012

'CONTAGIO POSITIVO'

Si dice che i sentimenti, le emozioni siano contagiosi e dopo aver visto questo video 
ho deciso di condividerlo con la rete. 

p.s.:  il video  è tratto  Sermoni.ne






giovedì 26 gennaio 2012

LE Soluzioni Finali

"SE COMPRENDERE E' IMPOSSIBILE, CONOSCERE E' NECESSARIO"
PRIMO LEVI, 'Se questo è un uomo'   




Il 27 gennaio 2012, nel sessantassettesimo anniversario dall'apertura dei cancelli di Auschwitz da parte dell'Armata Rossa, celebriamo per la dodicesima volta in Italia il  Giorno della Memoria .  



E oggi?  Con le dovute differenze, anziani, malati, soli, abbandonati nei lager dei nostri tempi. 





"CIO' CHE DISTINGUE IL GENERE UMANO DAL REGNO ANIMALE E' CHE IN  QUEST'ULTIMO E' SCONOSCIUTA LA MALVAGITA' FINE A SE' STESSA"

Alessandro Morandotti,  Minime, 1979/80




venerdì 11 novembre 2011

ACCETTAZIONE


PREGHIERA DI SERENITA'

Che Dio mi conceda la serenità
di accettare le cose che non posso cambiare,
il coraggio di cambiare quelle che posso cambiare,
e la saggezza di distinguere tra le due.

Vivere giorno per giorno,
godersi un momento per volta,
accettare le avversità come una via verso la pace,
prendere, come Lui fece,
questo mondo corrotto
per quello che è non per quello che vorrei,

confidare che Lui sistemerà tutto
se mi abbandonerò alla Sua volontà.
Che io possa essere 
ragionevolmente felice in questa vita
e sommamente felice accanto a Lui
nella prossima, per sempre.
Amen

di 
Reinhold Niebuhr

.

.